Pubblicazione “Le Terrecotte nel Cremonese” punti di interesse urbani

E’ stata  pubblicato una guida , con annessa cartina,  sulle opere in cotto di edifici della città di Cremona, visitabili lungo un itinerario percorribile anche a piedi all’interno del tessuto storico.

L’opuscolo gratuito è disponibile nella nostra sede, oppure allo spaziocomune, al Museo o in Comune.

Come scrive nell’introduzione il Presidente dell’Associazione il Maestro Giulio Grimozzi.

Il Centro studi e ricerche delle ceramiche “LABORATORIO DEL COTTO” nel quadro dei compiti istituzionali che si è dato fin dalla sua fondazione, si propone anche quello di diffondere la conoscenza del patrimonio della storia e delle opere in terracotta del cremonese.

A tale scopo ha concepito questo progetto culturale, che intende dare una occasione di conoscenza delle bellezze artistiche della nostra città, per alcuni versi non ancora adeguatamente conosciuta

 

Con questo studio proposto all’Amministrazione comunale di Cremona, che ne ha consentito la pubblicazione, si offre una opportunità didattica per la conoscenza e l’apprezzamento della ricca e preziosa distribuzione nel territorio di opere di artisti plasticatori e dei, magistri muratori, i quali operando in epoche diverse hanno dato lustro al Cremonese.

L’arte della terracotta per la realizzazione di decorazioni fittili degli edifici e per le raffigurazioni sacre celebrative hanno trovato in generale in tutta la bassa valle padana abili maestri plasticatori, in particolare quelli cremonesi rappresentano nelle figure dei maestri Rainaldus de Staulis e Agostino Fondulo l’apice dell’espressione artistica del XVI secolo. A questi si sono affiancati altri illustri personaggi anche in tempi successivi i quali hanno contribuito a dare lustro a questa espressione artistica; altri rimasti confusi nella nutrita schiera di abilissimi artigiani hanno continuato nei secoli successivi all’arricchimento del patrimonio terracottistico che contraddistingue Cremona e ne è disseminato tutto il cremonese.

L’itinerario, sviluppato in questo primo studio, precede quello che è nostra intenzione offrire al pubblico in un secondo tempo, e che riguarderà gli itinerari percorribili nello sviluppo delle piste ciclabili della provincia.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...